Siti sicuri: ecco quali sono

Evitare truffe, furto di dati e il download automatico di malware nel nostro PC o smartphone: la sicurezza in campo informatico è diventata di vitale importanza, soprattutto adesso che centinaia di milioni di utenti si collegano giornalmente a internet per acquistare prodotti e servizi. Come riconoscere un sito sicuro? Ecco qualche consiglio.

Protocollo http e https

Senza entrare in tecnicismi, è opportuno sapere che i domini che iniziano con https sono dotati di un protocollo sicuro di trasmissione dei dati. Non è invece lo stesso per i siti il cui indirizzo ha solo l’http. Perciò, prima di fare una qualche operazione (come ad esempio un acquisto) su un sito, è bene verificare, sulla barra del browser, l’intera stringa dell’indirizzo.

Siti internet e transazioni online

Tra i siti che hanno implementato sistemi di crittografia completamente “blindati”, troviamo sicuramente gli operatori di gioco online. Perché? Semplice: sono piattaforme dove avvengono moltissime transazioni di denaro. Ad esempio, quando ci si iscrive a Starcasinò per ricevere il bonus di benvenuto, bisognerà inserire i propri dati, le informazioni bancarie e inviare la fotocopia di un documento. È normale che chi gestisce un sito di gioco online abbia a cuore la sicurezza dei propri utenti.

Anche le banche online mettono in atto una serie di precauzioni per salvaguardare i conti degli utenti. Ad esempio, viene richiesta una doppia autenticazione, che consiste nell’accettare l’operazione tramite un’app sul cellulare a seguito di una richiesta di bonifico che si svolge su PC.

Attenzione alle mail o agli sms di phishing: i malintenzionati si fingono i responsabili di una banca o di un e-commerce, indirizzando a un sito fraudolento dove inserire i propri dati.

Related posts